Il sistema di prenotazione dei vaccini in Toscana ha ricevuto e continua a ricevere critiche da tutte le parti. Solo qualche giorno fa, per rimanere a Prato, il sindaco Biffoni ha chiesto a gran voce di trovare un sistema alternativo al "click day", ovvero al sistema di "chi prima arriva, prima si prenota".

Probabilmente le cose miglioreranno e cambieranno quando ci saranno a disposizione quantitativi maggiori di dosi, ma fino a quel momento, vista l'incertezza generale, ci troviamo alle prese anche con un problema di comunicazione.

Come riuscire a rimanere informati su quando si aprono le prenotazioni? Cosa fare per non essere costretti a passare tutto il giorno in cerca di notizie su quando sarà di nuovo possibile prenotarsi?

Quando è possibile - quando cioè si conosce una data -  i giornali fanno un gran lavoro per diffondere tutte le informazioni utili ai cittadini, oltre a fornire loro un indispensabile approccio critico alla gestione dell'epidemia. Ma almeno finora per molte persone è stata lo stesso una corsa contro il tempo. Se a questo aggiungiamo le difficoltà che le fasce più anziane della popolazione hanno con il digitale - i sindacati hanno scritto una lettera alla Regione che poi ha pubblicato un vademecum - ecco che il quadro si complica ancora.

Quindi, per rispondere anche a quanti ci hanno chiesto se esista un modo per essere più informati o informati prima sull'apertura delle prenotazioni, rispondiamo che secondo noi esistono due modi più diretti di conoscere la riapertura della vaccinazioni quasi in tempo reale.

Si tratta, è bene sottolinearlo, di due canali istituzionali, espressione diretta della politica di governo regionale.

Il primo è Toscana Notizie, organo di informazione della Regione Toscana. È su questo sito che compaiono tutte le informazioni sulle attività della Regione, vaccinazioni comprese. Conviene lasciare stare i profili social - non aggiornati in modo ottimale - e salvare il feed del portale su un lettore come Feedly o Inoreader (entrambi gratuiti con features a pagamento), o su uno dei tanti servizi simili che esistono per gli smartphone.

Il secondo è il canale Telegram del presidente della Regione Eugenio Giani (25mila iscritti). È il canale di comunicazione privilegiato, anche più della fanpage, quello dove ogni giorno vengono pubblicate molte informazioni sull'andamento dell'epidemia in Toscana.

Per fare un esempio, l'annuncio della riapertura delle prenotazioni di sabato 17 aprile è stato dato da Toscana Notizie alle 14.40 e dal canale di Giani alle 15.19. Molti giornali hanno pubblicato la notizia nella mezz'ora intercorsa tra i due orari, facendo quindi un gran servizio ai cittadini, ma visto che le dosi sono ancora poche e che i "click day" sono una corsa contro il tempo, ogni minuto guadagnato potrebbe significare riuscire a prenotare il vaccino.