"Il centro è comunità, residenza, commercio, socialità, arte, cultura", dice il Comune presentando le nuove iniziative di "#Ioescoincentro", il progetto "per migliorare la qualità della vita di chi abita, lavora e frequenta il centro storico di Prato e promuovere comportamenti virtuosi da attivare in questa fase post emergenza Covid-19" lanciato lo scorso 19 giugno in collaborazione con le associazioni di categoria dei commercianti, artigiani e con l’agenzia di comunicazione Flod.

La prima iniziative è stata di natura promozionale: presentando tre scontrini di tre diversi negozi del centro storico, si ha la possibilità di acquistare due biglietti al prezzo di uno per Palazzo Pretorio o per il Museo del Tessuto.

Le nuove iniziative sono invece due: una "chiamata alle idee" (Call for Ideas) e due "punti Incontro" (Point Lab)

Il primo è sostanzialmente un sondaggio da compilare online (fatevi sotto, qui il form) per raccogliere "proposte di azioni e di interventi di interesse pubblico e di tipo gratuito per migliorare la qualità della vita del centro storico per il rilancio e la rigenerazione sociale".

I secondi invece sono "banchini" itineranti "per informare e raccogliere le opinioni dei cittadini rispetto alle misure proposte dall'amministrazione per il centro storico, diffondere la call e il sito #ioescoincentro". Saranno venerdì 10 luglio dalle 9 alle 12 in Piazza Lippi, il mercoledì 15 luglio dalle 9 alle 12 in Piazza Mercatale all'imbocco di via Garibaldi  e giovedì 23 luglio dalle 19 alle 21 in piazza Duomo sotto il campanile.

Si tratta, probabilmente, di quel percorso di partecipazione sul centro storico annunciato nel settembre scorso che la pandemia ha praticamente annullato e che adesso riprende vita sotto nuove forme e in contemporanea con la pedonalizzazione decisa per agevolare la ripresa del commercio e il piano sosta che tante critiche si è tirato addosso da parte dei residenti.

"Con le due nuove iniziative che presentiamo questa mattina, Call for ideas e Point lab - ha detto infatti l'assessore Benedetta Squittieri - chiediamo a tutti di partecipare, sia online che in presenza per quanto possibile in questo momento, dando un'idea e un contributo al lavoro che stiamo facendo per migliorare la qualità dell'offerta proposta adesso nel centro della città".

Cos'è #ioescoincentro

Il Comune ha raccolto in un unico sito tutte le regole e gli accorgimenti  che la pandemia ci ha costretto ad adottare, e anche qualcosa di più. Sono indicazioni su come sarà possibile godere del centro storico nei prossimi mesi. Si rivolge ai cittadini e anche ai commercianti.

Ai cittadini vengono spiegate quali sono le 10 regole per stare bene in bar, ristoranti e locali:

  • quanto è bello prenotare,
  • quando mettere la mascherina,
  • quanto è bello mangiare all'aperto,
  • il metro di sicurezza e i separé che ti permettono di stare vicini,
  • i menù che non sono più gli stessi di una volta,
  • che i conviventi possono stare più vicini,
  • che senza contanti siamo più contenti,
  • che i buffet sono tornati anche se modificati
  • che sei hai la febbre non devi uscire.

Ci sono delle indicazioni che riguardano anche i commercianti o, meglio, cosa deve fare il cittadino quando entra in un negozio.

  • Se ci sono dei dubbi, chiedere al commerciante
  • Se hai la febbre, non uscire
  • che c'è un numero limitato di persone ammesse contemporaneamente
  • che devi igienizzare le mani ogni volta che entri in un negozio
  • che occorre indossare sempre la mascherina quando si entra in un negozio.